POKER GAME – part 1

L’amico Luca, pescatore girovago con anni di esperienze internazionali in freshwater e saltwater alle spalle, decide di approfittare del suo undicesimo viaggio in Siam per confrontarsi finalmente con i massimi predatori che popolano alcune delle più famose fisheries che circondano la città di Bangkok.

Il primo giorno è in programma un’uscita a pilot 111, una fishery a circa un’ora dall’aereoporto internazionale di Suvarnabhumi, costituita da un complesso di sette ponds di ampie dimensioni in cui è possibile insidiare perlopiù specie di predatori locali: Giant Snakehead, Striped Snakehead (due ponds interamente dedicate a questo predatore), diverse specie di Featherback, Asian Redtail Catfish ma anche Barramundi e Pacu.

Le sole tecniche consentite in questo complesso sono la pesca con esche artificiali e la pesca a mosca.

Data la varietà di predatori insidiabili, gli approcci variano moltissimo da pond a pond, si passa tranquillamente dall’uso di topwater e swim, dal jerk al jig: ferrare questi pesci non è tuttavia sempre cosa facile, visti gli apparati boccali molto resistenti e soprattutto inizialmente numerosi saranno i pesci slamati.

Luca e la guida del Team decidono di indugiare soprattutto nei ponds dedicati agli snakehead, arrivando a fine giornata a circa una ventina di catture, in particolare l’approccio a jerk si rivelerà micidiale.

L’Asian Redtail Catfish raggiunge il metro e trenta di lunghezza per 80 kg di peso in natura, qui la taglia è decisamente inferiore, ma con l’attrezzatura leggera i combattimenti sono sempre impegnativi, quattro, cinque pesci vengono catturati a jig.

L a giornata si rivelerà molto redditizia, i predatori risponderanno bene ai diversi approcci consigliati di volta in volta dall’esperta guida del Team e le catture a fine sessione, anche se di taglia contenuta, sono incredibilmente abbondanti!!!

Luca lascia così molto soddisfatto pilot 111 in serata, per alloggiare nei pressi di un famoso lago che lo vedrà protagonista l’indomani…

Lo staff di pescareinsiam ringrazia Luca per il suo contributo, alla prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...